Pinacoteca di Brera-

Sito della Pinacoteca di Brera-Home Page




[ Torna su ]

LUCIANA TOZZI -Alterazioni dei poliesteri e dei metacrilati

L'opera, di proprietà della Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea di Roma, fa parte di una serie che Arman realizza fra 1960 e il 1963, gli Sliced Object ovvero Coupes, oggetti sezionati e disposti in una sequenza spaziale "ritardata"...

immagine per LUCIANA TOZZI -Alterazioni dei poliesteri e dei metacrilati

Il poliestere che Arman utilizza come colla dal 1961 prende un posto preponderante nella sua opera con le inclusioni cioè accumulazioni di oggetti immersi nella resina trasparente.
L’artista in questo caso utilizza una statuetta di metallo patinato bronzo che probabilmente rappresenta una donna sul mare con conchiglia (Venere) di circa cm 40, le cui parti sezionate sono immerse nella resina (poliestere) all’interno di un recipiente di plexiglass (metacrilato) a sua volta fissato su un supporto di legno dipinto.
La peculiarità di quest'opera è legata alla sua visione attraverso la resina trasparente e il plexiglass che nel tempo subiscono alterazioni, si opacizzano e la rendono non più leggibile.
La sua fruizione è quindi condizionata dal mantenere, con interventi conservativi, la trasparenza della superficie del poliestere.

Immagine
Arman (Arman Fernandez), Nizza 1928- New York 2005
“Le Rêve Passe”, 1963
Metallo, resina, metacrilato, legno, cm. 55x75x8

Per inviare una domanda o un commento è obbligatorio compilare tutti i campi del modulo sottostante.

 

[ Torna su ]